Le conseguenze della Brexit: stime e previsioni all’indomani del referendum che ha scosso l’Unione Europea

Lo scorso 23 giugno i cittadini del Regno Unito sono stati chiamati a esprimere il loro parere sulla permanenza nell’Unione Europea attraverso un referendum consultivo indetto dal primo ministro David Cameron. L’esito del referendum, inaspettato e quanto mai insperato, ha visto la vittoria del leave con il 51,9 per cento. I risultati del referendum hanno messo fine a una campagna molto accesa che ha visto confrontarsi due schieramenti opposti e trasversali.

CONTINUA

La chiusura delle frontiere e il futuro di Schengen: un passo facile per l’Europa, un grande passo indietro per l’umanità

Dopo le chiusure di molti governi nordeuropei e – come ultima – della Danimarca, sono numerosi i Paesi europei che hanno ripristinato i controlli sulle frontiere interne e che stanno procedendo all’attuazione di piani di rigetto o rimpatrio nei confronti delle ondate di migranti in movimento da Sud e Sud-Est. Proprio di pochi giorni fa è la notizia della presentazione,…

CONTINUA

Otto scenari per il futuro dell’Italia nel contesto internazionale

Ce la faremo? Occupandomi spesso dei “futuri possibili” e avendo scritto tre anni fa con Gianluca Comin un libro sui prossimi vent’anni – 2030: la tempesta perfetta – ogni tanto mi viene rivolta questa domanda. Ovviamente non ho la sfera di cristallo; posso solo cercare di ragionare sui possibili scenari. Cerchiamo di definire meglio la questione.

CONTINUA

Incidenza dei flussi migratori e decrescita della popolazione locale nell’Unione Europea: il volto nuovo della demografia

La popolazione mondiale è sensibilmente aumentata nel corso del Novecento, registrando una crescita pari a sei, sette volte il volume del secolo precedente. Un dato facilmente individuabile è la sua distribuzione fortemente ineguale: una sfrenata urbanizzazione ha portato, infatti, alla formazione di grandi agglomerati urbani specialmente nell’emisfero nord del pianeta, a fronte di rari casi nel sud del mondo.

CONTINUA