Economia per le Nuove Generazioni

Keynes e il lungo termine Il punto di partenza per capire gli scenari futuri dell’economia è analizzare e ridiscutere le assunzioni dei vecchi paradigmi economici, quindi coglierne punti di forza e criticità al fine di individuare spunti per il superamento di strutture ormai divenute inadeguate, in un’ottica in cui assume importanza cruciale la rilettura dell’impostazione metodologica e delle funzioni delle…

CONTINUA

Verso le città sostenibili

Al G8 si era detto che nel 2050 le rinnovabili sarebbero arrivate all’85-90%. È un destino già segnato. Accadrà poi, tuttavia, che si cercherà di rallentare la crescita delle rinnovabili. Lo si sta già facendo quando sentiamo dire che chi ha costruito tante centrali termiche, a carbone, a gas ecc. non ha ritorno economico. Questo avviene perché sono state costruite più centrali del necessario: ben 135.000 MW installati su una domanda di 55.000.

CONTINUA

Per un’Italia più sostenibile

Intervento tenutosi in occasione del convegno “Italia 2050”, organizzato dall’Italian Institute for the Future presso la Città della Scienza di Napoli, 16 novembre 2013, nell’ambito della Tavola Rotonda “Per un mondo più sostenibile”.   Per noi di Legambiente partecipare al dibattito sull’Italia del 2050 organizzato dall’Italian Institute for the Future è particolarmente significativo. Quando due anni fa abbiamo fatto il…

CONTINUA

Re-industrializzare l’Italia

L’Italia nel dopoguerra è riuscita a fare quell’operazione che l’ha portata alla fine dello scorso secolo a essere un paese con tanti problemi, certo, ma anche con un forte rispetto da parte dei paesi di tutto il mondo; un’Italia che, in certi momenti, ha rilanciato, con l’esperienza dell’Olivetti e dello sviluppo ecosostenibile, il nostro paese nel mondo. Molti studiosi stanno cercando di capire se l’Italia può ripartire da queste esperienze e in che misura.

CONTINUA

L’antica Pizzeria da Michele dal 1870 a Italia 2050

Chiunque sia nato a Napoli, vi abbia soggiornato o solo vissuto per un pur breve periodo di tempo, non può non conoscere alcune cose: il golfo, piazza del Plebiscito, Pulcinella, i pastori di San Gregorio Armeno, le porcellane di Capodimonte, la sede storica del “Mattino” e l’Antica Pizzeria da Michele. La storia di questo tempio della bontà made in Naples…

CONTINUA

L’infrastruttura energetica dell’Italia di domani

L’energia è tra i temi centrali, insieme alla questione alimentare, per quel che riguarda la sopravvivenza e lo sviluppo umano. La questione dell’energia la viviamo tutti i giorni: è sufficiente accendere un qualsiasi apparecchio elettronico per renderci conto della centralità del tema, in particolare nell’area Mediterranea e del Medio Oriente; tutto ciò che accade è in gran parte legato all’accaparramento delle fonti primarie.

CONTINUA

L’Italia nel contesto internazionale: quattro grandi sfide verso il 2050

Come sarà il mondo nel 2050 e quale ruolo giocherà l’Italia nel contesto internazionale che verrà a crearsi? Cercherò di rispondere a questa domanda analizzando quattro grandi cambiamenti, quattro grandi sfide che ci troveremo ad affrontare nei prossimi anni e che, in buona parte, sono già in corso: il settore energetico; i nuovi equilibri del potere economico; le difficoltà della democrazia; la questione demografica.

CONTINUA

Assalto alla terra: le conseguenze del land grabbing

Dall’inizio del 2009 a oggi, un’ondata senza precedenti di investimenti si è riversata sul settore agricolo in America Latina, nel Sud-est asiatico e soprattutto in Africa. Gli accordi sono stati negoziati tra governi e investitori, la terra è passata di mano; le colture sono state impiantate. Basta fare un giro per le campagne etiopiche verso la Rift Valley per vedere il risultato di questo nuova corsa alla terra: serre modernissime, iper-tecnologiche, in cui vengono coltivati prodotti alimentari.

CONTINUA